Presentazione via Internet del Progetto Civilitas

FotoNataleLugano – Mercoledì 19 novembre alle 21:00, con un evento via Internet, Luca Lovisolo presenta «Civilitas,» il progetto editoriale collegato all’opera di volontariato in India della traduttrice Eleonora Imazio. Insieme ad altri due giovani italiani, la professionista piemontese è impegnata in un’attività di insegnamento volontario della lingua inglese nella regione di Varanasi. Il fascicolo «Civilitas» sostiene questa attività ed è un’ottima idea regalo per il prossimo Natale. Alla presentazione interviene la stessa Eleonora Imazio, che racconta il suo primo viaggio in India come volontaria.

Insieme a due altri volontari, la traduttrice piemontese Eleonora Imazio, triestina d’adozione, ha lanciato lo scorso anno l’iniziativa «Varanasi teaching project.» Nella Little Star School di Varanasi, che accoglie i ragazzi meno fortunati della città, Eleonora e i suoi amici si sono impegnati come docenti volontari, ma non solo. All’insegnamento si affianca un’attività sportiva, il gioco del frisbee, del quale i tre giovani volontari sono appassionati praticanti. E’ attraverso il gioco, che i ragazzi vengono motivati e avvicinati all’apprendimento. Per ciascuna copia di «Civilitas,» una quota di 5 franchi, pari a circa 4 euro, viene devoluta all’iniziativa.

Da parte sua, prima di dedicarsi alla traduzione e al diritto, Luca Lovisolo ha compiuto studi di musicologia: «Dopo il diploma lasciai quel settore, per dedicarmi totalmente ad altre discipline,» dice il ricercatore e formatore piemontese, che oggi vive in Canton Ticino, dove si occupa di diritto e relazioni internazionali. «Faccio musica ormai solo per sostenere attività benefiche, per questo ho lanciato il progetto “Civilitas” e inciso questo disco.»

Il fascicolo attualmente disponibile del progetto «Civilitas» contiene un libro di 52 pagine e un CD di 65 minuti. E’ un affascinante percorso di lettura e ascolto intorno alla parola «origine.» Lo strumento scelto è l’organo: come si legge nel libro che accompagna il CD, l’organo ha un repertorio millenario. Mentre altri strumenti suonavano nelle case private o nei salotti aristocratici, l’organo ha sempre suonato nelle chiese. Per questo motivo, la sua musica, tutta da riscoprire, interpreta da vicino un ampio spettro di storie e di sensibilità, ben oltre la sua funzionalità nei riti religiosi.

La presentazione si svolge via Internet mercoledì 19 novembre, alle 21:00. E’ aperta a tutti, per accedere basta un computer. E’ sufficiente iscriversi alla pagina: www.archomai.ch/eventi. Gli iscritti che non possono partecipare in diretta potranno assistere alla registrazione.

Tutti i dettagli sul progetto Civilitas si trovano all’indirizzo: www.civilitas.ch. Eleonora Imazio scrive sulla sua esperienza in India sul suo blog «Arca dei sogni:» http://arcadeisogni.wordpress.com.

Iscriversi alla presentazione »

| >Comunicato stampa Archomai